l’8 marzo con una borsa ecosostenibile

Dalla rivoluzione femminista del secolo scorso, passando per l’8 marzo istituzionale e arrivando ai nostri giorni,  la condizione della donna almeno nei paesi occidentali è cambiata profondamente. Oggi, infatti, troviamo donne al potere nel mondo politico, nei Cda di grosse società, nel terzo settore. Professioniste, politiche, imprenditrici. Sembra che tutto volga in favore dell’altra metà del mondo.

Ma non è tutto oro quello che luccica, dice il saggio.

Infatti, la battaglia per il diritto alla parità con il genere maschile sembra sempre nel vivo.

Ancora oggi si parla di quote rosa, di posti riservati alle donne, provvedimenti tra l’altro importanti, ma il fatto stesso che se ne parli, significa a nostro avviso, che l’iter per la parità non si è ancora concluso, ma anzi è offuscato dalla miriade di problematiche che attanagliano la società .

Nuova visione

A questo punto, allora, sembra più giusto fare i conti con il presente e considerare questa specie di diatriba uomo- donna qualcosa di anacronistico. E’ opportuno confinare nel passato tale alterco tra “venusiane” e “marziani”. Basta soprusi sul posto di lavoro, stipendi penalizzati, colpi bassi….. Fermiamoci per un po’, almeno per un attimo e riflettiamo….

Una volta per tutte chiudiamo questo capitolo e apriamone uno nuovo, più razionale, più umano e solidale.

Contino solo l’impegno e la buona volontà, le abilità e le competenze; si faccia avanti la maturità di riconoscere quando qualcuno è più bravo, più meritevole, e soprattutto, prendiamo atto che siamo tutti dalla stessa parte, sulla stessa barca, senza che questo ce lo debba ricordare qualche evento imprevisto, che ogni tanto nel mondo ci fa sobbalzare tutti sia uomini che donne.

Unica accessori, shop di borse e zaini ecosostenibili la pensa così, e voi?

Item added to cart.
0 items - 0.00
Privacy Policy Cookie Policy